Moda e occhiali

“Panta Rei”, diceva Eraclito. E aveva ragione. Perché il significato del suo famoso aforisma (“Tutto scorre”, cioè tutto è inesorabilmente soggetto al trascorrere del tempo) è attualissimo malgrado sia stato concepito più di 2500 anni fa.

Ma non è questa la sede adatta per parlare di filosofia presocratica. Eraclito ci aveva visto giusto ma oggi è solo una scusa per introdurvi l’argomento del giorno. Vi è mai capitato di pensare come, malgrado l’orologio che ticchetta senza sosta, alcune cose siano sempre al loro posto, immutabili punti di riferimento nelle nostre vite frenetiche? Ad esempio, vi siete mai detti che, vada come vada, la moda è passeggera ma alcuni stili rimangono sempre di tendenza? Per essere più precisi…avete mai pensato che, nonostante tutto, Woody Allen con i suoi occhiali dalla montatura spessa e quadrata è una sicurezza per l’immaginario collettivo, una sorta di eroe dei fumetti, sempre uguale e fedele a se stesso?
L’avete pensato? Bene, vi siete sbagliati. Perché anche il mitico Woody, malgrado le sue crisi d’ansia compulsiva, segue la moda e cambia la forma delle immancabili lenti da vista.
E se n’è accorto anche Brandon Schaefer.

"The many faces of Woody Allen", by Brandon Schaefer