» Fashion » Moda uomo » Less is more a Pitti Uomo 2012

Less is more a Pitti Uomo 2012

Pitti uomo 2012

Mano Hi-Tech, tocco minimalista e artigianale tipica del design nordico per il giovane designer svedese Erik Bjerskejo che è stato premiato al concorso Who’s on next a Pitti Uomo.

La nuova edizione di Who’s on next, il concorso che premia ogni stagione i migliori talenti emergenti in circolazione, quest’anno ha fatto notare la differenza colossale che separa giovani stilisti e i grandi marchi. I primi si lasciano tentare dall’esclusività e dalle alte lavorazioni degli abiti arrivando a produrre collezioni molto costose e destinate solo a un mercato di nicchia, mentre i secondi mischiano da tempo lusso e furbizia, creatività e commercio.

Il giovane svedese, infatti, ha presentato una moda maschile quasi artigianale, più simile a un su misura che a una confezione industriale assestandosi su un livello di prezzo superiore a quello di stilisti come Prada, Valentino o Dolce&Gabbana senza, per altro, ritagliarsi quella nicchia di riconoscibilità che ci si aspetterebbe.

La prossima studiamo un po’ il mercato!