» Curiosità » Il cambio di stagione: l’occasione per un nuovo inizio

Il cambio di stagione: l’occasione per un nuovo inizio

Il cambio dell’armadio è per voi un incubo e cercate sempre di rimandarlo al più tardi possibile? Prima o poi, sappiate che questo momento arriva per tutte anche per le ritardatarie, che indossano più di uno strato pur di sfoggiare il fantastico vestitino trovato scontatissimo proprio perché la stagione è finita. Potrebbe succedere che le temperature giochino a favore delle “super ostinate” che a fine Ottobre non hanno tirato ancora fuori i maglioni ma, sarà questione di giorni e, il cambio dell’armadio va assolutamente programmato e fatto.

Per poter dire addio all’estate e accogliere con un caloroso benvenuto l’autunno prima, e l’inverno dopo, avrete bisogno di un po’ di solitudine, anche perché già il cambio dell’armadio è una tortura e infliggersi altri dolori non è il caso: fate in modo di rimanere sole in casa, senza mariti, fidanzati e bambini in giro. Sarà concessa al massimo la vostra migliore amica che potrà consigliarvi su cosa tenere e cosa no. Respirate profondamente, create un po’ di atmosfera ascoltando la vostra musica preferita e via, inizia l’avventura tra i meandri dimenticati del vostro armadio! Dico avventura perché tra caos e momenti di panico, potreste anche scovare nuove idee tra ciò che già di esistente avete aggiungendo magari i nuovi pezzi cult della vicina stagione invernale.

Come prima cosa, dovete togliere dall’armadio tutti i capi che non utilizzerete nella stagione invernale e che riverserete momentaneamente tra il letto e il divano. Questa operazione non solo vi sarà utile per pulire bene e a fondo l’armadio profumandolo come si deve, ma vi consentirà anche di passare al vaglio ogni singolo capo prima di decidere quale sarà la sua destinazione: spazzatura, riciclo o nuovamente armadio? E’ sicuramente doloroso separarsi da un capo che ha fatto la storia del vostro stile, perché lo avete desiderato e amato tantissimo, ma, oltre ad essere depositario di ricordi è anche pieno di pelucchi e magari è di un colore indefinibile al punto che neanche Pantone lo detiene nel suo catalogo.

Non trovate scuse come “ha ancora il cartellino, non l’ho mai messo”, se non lo avete mai indossato un motivo ci sarà; oppure “quando perderò qualche chilo lo indosserò”, è inutile mentire a voi stesse, i lunedì d’inizio dieta sono lontani, mentre tutte le prelibatezze del Natale sempre più vicine. Amiche, forza e coraggio, se accumulerete capi che non userete non farete altro che occupare spazio, lo spazio utile per l’acquisto di nuovi capi e accessori che invece potrebbero esservi più utili e necessari. Per appendere i vostri abiti sono necessarie due tipologie di grucce, in plastica e in legno: ovviamente il consiglio è quello di sceglierle tutte di dimensioni simili cosicché non incappate nella difficile localizzazione di un abito.

 

 

E’ importante anche destinare un singolo capo a un’unica gruccia, in caso contrario rischierete di dimenticarvi di quel vestito perché non sapete dove lo avete posizionato. Altra fondamentale regola è piegare bene le cose. Perche? Non è mai bello indossare un capo sgualcito e se poi quel capo risulterà ben piegato, occuperà meno spazio e riuscirete a trovarlo facilmente: un breve video, realizzato da Zalando, vi dimostrerà come piegare le t-shirt ottimizzerà il vostro spazio-tempo! Non meno importante e pure molto utile è riuscire a ordinare i vostri capi dividendoli per colore: l’occhio si sa vuole sempre la sua parte e se farlo senza fatica individuando subito il gruppo di colore..perché no?

Partite dai blazer e cappotti che collocherete in alto, poi posizionate i vestiti partendo da una gradazione di colore scura fino ad arrivare a quella più chiara; in un altro vano inserite camicie e maglie che necessitano le grucce per non sgualcirsi e, infine, sistemerete i pantaloni e le gonne appese alle loro grucce pinzate, mentre le t-shirt e le maglie piegate le riporrete in una cassettiera. Per quanto riguarda i capi estivi li conserverete lavati e profumati o in grosse scatole, muniti di etichette in cima all’armadio o in cantina, o negli appositi sacchetti sottovuoto.

Per la lingerie sarà necessario dopo un’accurata cernita, posizionarla ordinata e piegata negli appositi cassetti muniti di divisori: slip, reggiseni, calzini e pigiami. E poi ci sono loro, i nostri fedeli alleati, gli accessori: gioielli, cinture, cappelli, foulard e fermagli per capelli, l’ordine deve regnare sovrano perché intorno a loro girano i vostri outfit! Il consiglio è di munirvi di scatole, scatoline e appendini a forma di busto di donna o di albero che vi saranno efficaci per collocare al meglio tutti i vostri accessori.

E ora passiamo alle scarpe. Sia che possediate una scarpiera immensa alla Carry di “Sex and the City” o una scarpiera piuttosto ridotta, l’importante è che riponiate con cura le vostre scarpe! Pulirle con appositi prodotti, mantenere la forma e riporle in modo adeguato nella scatola è fondamentale e , la stessa regola vale anche per le borse. Operazione cambio stagione dell’armadio terminata. Tutti i vostri tesori fashion sono pronti per essere indossati, non vi resta che pianificare investimenti strategici per valorizzare il vostro attuale guardaroba!

Ultimo consiglio? Ogni volta che sarete di fronte ad un capo che vorrete comprare, cercate di immaginare e creare abbinamenti con capi che già possedete nell’armadio: numerosi abbinamenti vincenti che potrete indossare ogni giorno per sentirvi diverse!