» Fashion » Accessori, borse e cinture » Eight&Bob: il profumo di John Kennedy

Eight&Bob: il profumo di John Kennedy

Eight&Bob

Cosa accomunava Marilyn Monroe e John Kennedy? Il loro gusto per i profumi. Se Marilyn indossava due gocce di Chanel n.5, il presidente americano adorava Eight&Bob.

Tutto cominciò durante un soggiorno del giovane Kennedy in Costa Azzurra nel 1937. Qui conobbe Albert Fouquet, un naso eccentrico di Parigi che amava indossare le sue creazioni durante gli eventi cui era invitato, ricevendo molti complimenti. Ed è proprio a uno di questi che il 35° presidente degli Stati Uniti d’America s’innamorò di una sua fragranza. Una volta tornato in America se ne fece spedire otto campioni per lui e uno per suo fratello Robert. Così Albert, con l’aiuto del suo fedele maggiordomo Philippe, recuperò delle boccette in una farmacia di Parigi e, prima di spedirle, le etichettò simpaticamente Eight&Bob.

john-f-kennedy

Una fragranza dai profumi eterni che per anni piacerà a uomini e a donne indistintamente. Infatti in poco tempo tutto il jet set Hollywoodiano profumava di Eight&Bob, e tra questi c’erano anche Cary Grant e James Stewart.

Poi arrivò la Seconda Guerra Mondiale, e per salvaguardare le spedizioni, dopo la morte di Albert, Philippe nascose i flaconi all’interno di libri intagliati a mano.

L’attuale packaging si ispira infatti al “nascondiglio bellico” come confessa Celso Fadelli, Presidente e CEO di Intertrade Europe, che ha lanciato da poco il profumo in Italia. In questo caso, però, le pagine sono bianche, un modo per esprimere il rispetto verso John Kennedy.

Per ricostruire il profumo Intertrade Europe ha lavorato con la Fondazione Kennedy in cui è stato scoperto che il giovane John era una ragazzo dall’eleganza innata, un amante delle camicie a righe bianche e nere e dei contrasti. Era un uomo che voleva lasciare sempre una scia indelebile dove passava, forse è per questo motivo che adorava questo profumo. Durante quella vacanza, Albert gli ha offerto un accessorio che potesse completare la sua personalità. Da buon francese gli ha comunicato il piacere del bello.

È solo al maggiordomo Philippe che Eight&Bob è diventato un cult olfattivo.

Una fragranza che dice all’America che uno dei suoi miti ha cercato fuori dal Paese qualcosa che lo completasse e che lascia all’Italia l’orgoglio di averla ricostruita.