» Talenti emergenti » Diario de una Couturier: La passione per il cucito diventa business

Diario de una Couturier: La passione per il cucito diventa business

disegno diario de una couturier

Oggi vi presentiamo una fashion designer emergente, Núria Molas. Catalana d’origine e Berlinese d’adozione, Núria ci racconta di come abbia trasformato il suo hobby del cucito in un vero e proprio business. Ecco la sua storia.

Chi è Núria Molas?
Sono una PR freelance nel settore IT. Il mio tempo libero lo dedico al mio hobby preferito: disegnare e cucire vestiti. Questa mia passione si è trasformata in business solo lo scorso anno, quando ho creato il marchio di moda “Diario de una Couturier”.

Ci puoi raccontare esattamente cosa fai e come hai iniziato?
Ho iniziato a prendere lezioni di cucito nel 2009 perché trascorrevo tutta la giornata davanti al computer per lavoro e volevo dedicare il mio tempo libero ad attività più creative. Una volta iniziato il corso, mi sono semplicemente innamorata dei tessuti e delle composizioni che con questi si potevano realizzare. Decisi quindi di aprire un blog per poter condividere la mia passione con la gente. Pian piano il mio hobby si è trasformato in business e ho iniziato a vendere i vestiti che confezionavo.

gonna vintage a fiori gonna vintage blu

spilli

Dove prendi ispirazione?
Prendo ispirazione principalmente dalle fotografie vintage degli anni Cinquanta e Sessanta e dalle grandi attrici di quell’epoca, come Brigitte Bardot, Catherine Deneuve, Audrey Hepburn…

Dove trovi i tessuti per i tuoi vestiti?
A volte lavoro con tessuti vintage che trovo curiosando tra i vari mercatini delle pulci, altre volte scovo i tessuti adatti in piccoli negozietti. Altre volte ancora, invece, li compro in negozi specializzati.

Dove vendi i vestiti che crei?
Per il momento vendo le mie creazioni in due negozi di Barcellona, la mia città natale, e in alcuni mercatini delle pulci di Berlino. La mia intenzione, però, è quella di rendere la mia prossima collezione disponibile in altri 3 punti vendita in Europa.

vestito diario de una couturier

metro diario de una couturier

maglia diario de una couturier

Qual è il tuo cliente tipo?
I miei clienti tipo sono donne molto femminili alla ricerca di abiti personalizzati, che evitano di comprare in grandi catene di negozi. Sono tutte donne alla ricerca di qualcosa di speciale!

Ora che ti trovi a Berlino, ci sai dire qual è, a tuo avviso, l’outfit tipico di questa città?
Penso che a Berlino, città in cui vivo da settembre dell’anno scorso, la gente si vesta in maniera molto pratica, molto più di quanto siamo abituati a fare noi nell’Europa meridionale.

macchina da cucire

borsa diario de una couturier

Quali credi che siano le differenze tra lo street style di Barcellona e quello di Berlino?
Credo che a Berlino il clima influenzi notevolmente l’abbigliamento della gente. È veramente difficile apparire trendy quando fuori nevica o ci sono -12 gradi! Barcellona, invece, godendo di un clima mediterraneo, brulica di gente vestita in maniera comoda ma chic. Lì la vita sociale non conosce stagioni e ci si può permettere di vestirsi alla moda durante tutto l’anno.

Curiosi di saperne di più su Diario de una Couturier? Visitate il blog di Núria!

 Arrivederci al prossimo talento!